Il Premio Grado Isola delle donne alla chef Antonia Klugmann

 

 

 

Alla chef Antonia Klugmann la prima edizione del Premio Grado Isola delle donne

CONSEGNA SABATO 7 APRILE, ALLE 10.30 AL GRAND HOTEL ASTORIA DI GRADO. LA PREMIAZIONE SARA’ CONDOTTA DALLA GIORNALISTA MARINELLA CHIRICO. LA SECONDA EDIZIONE DEL FESTIVAL “GRADO ISOLA DELLE DONNE” È IN PROGRAMMA DAL 6 ALL’8 APRILE CON INCONTRI, INTERVISTE, PERCORSI ARTISTICI, DEGUSTAZIONI, NOVITA’ EDITORIALI. IL FESTIVAL È REALIZZATO IN COLLABORAZIONE CON L’ORDINE DEI GIORNALISTI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

GRADO – Un riconoscimento ‘al femminile’, capace di esprimere doti che sono da sempre proprie delle donne, come la tenacia e la resilienza, combinate spesso all’estro, all’intraprendenza, alla creatività e produttività. Da queste premesse nasce il Premio Grado Isola delle Donne, promosso dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Grado nell’ambito della kermesse in programma dal 6 all’8 aprile prossimi nel cuore della città con incontri, interviste, percorsi artistici, degustazioni, novità editoriali.

Per l’autorevolezza, la personalità e il talento dimostrati nell’evoluzione della sua carriera e brillantemente confermati in occasione della partecipazione al food talent Masterchef Italia, va alla chef stellata Antonia Klugmann il “Premio Isola delle Donne 2018”. Il festival gradese la premia con la motivazione: “Una donna che per la sua forza di volontà, impegno, talento e carisma è riuscita a imporsi ai massimi livelli della sua professione facendo della passione un motore di operosità e successo”.

Antonia Klugmann è la prima donna giudice del format italiano di Masterchef: con rigorosa disinvoltura e sensibilità ha saputo condurre la sua partecipazione a un grande evento mediatico, confermando non solo l’altissimo valore della sua professionalità di chef, ma anche le doti di fermezza e determinazione che le hanno permesso di fare dell’Argine a Vencò – fra le erbe spontanee, i fiori e i prodotti dell’orto, leitmotiv della sua filosofia di ristorazione – un polo di riferimento per la cucina del nostro tempo. A Grado Antonia Klugmann sarà premiata dall’ideatrice del Premio, Federica Lauto, Assessore alle Pari Opportunità del Comune. La cerimonia di premiazione, aperta alla partecipazione del pubblico, è in programma sabato 7 aprile alle 10.30 all’Hotel Astoria, nel cuore di Grado, e sarà condotta dalla giornalista Marinella Chirico.

Isola delle donne è anche gusto e sapori: a cominciare da quelli tipici dell’Isola: perché la cucina gradese esprime la caparbietà del territorio, dimostra la sua vitalità sulle ‘privazioni’ del momento e sa fare tesoro di ogni risorsa disponibile, shakerata in sapide ricette. Per accostare il pubblico all’itinerario biografico ed emotivo che ispira le creazioni della cucina di Antonia Klugmann verrà ripercorsa la recentissima pubblicazione data alle stampe per Giunti, “Di cuore e di coraggio. La mia storia. La mia cucina”. Oltre a 60 ricette l’autrice racconta, per filo e per segno in oltre 200 pagine, la vita, le peripezie e le scelte che l’hanno portata ad essere ciò che è oggi: telechef e indiscusso talento della cucina nazionale.

Triestina di nascita, Antonia Klugmann, classe 1979, ha seguito i corsi di cucina generale e pasticceria della scuola Altopalato ed è stata impegnata per alcuni anni nella cucina dell’Harry’s Grill di Trieste e successivamente in diversi ristoranti italiani. Nel 2006, insieme al sommelier Romano De Feo ha aperto l’Antico Foledor Conte Lovaria a Pavia di Udine, successivamente ha coltivato nuove esperienze in locali importanti di Venezia, e finalmente nel 2014 ha fondato il ristorante l’Argine a Vencò, in provincia di Gorizia, al confine tra Italia e Slovenia, in un habitat rigenerante in aperta campagna.

Isola delle Donne, in tre giornate, si propone di parlare delle donne in rapporto al nostro tempo: il festival è promosso dal Comune di Grado – Assessorato in collaborazione con il sostegno di Promoturismo FVG e la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti. Incontri e dialoghi con scrittrici e giornaliste, escursioni alla scoperta del territorio, dei suoi scenari turistici e dei sapori di laguna, degustazioni, percorsi espositivi nel centro storico e alla Casa della Musica. Ma anche proposte dedicate al benessere e alla “felicità”, intesa come spazio fisico e mentale di rigenerazione per le nostre giornate. Un’intera giornata, organizzata in stretta partnership con l’Ordine dei Giornalisti. «Facciamo nostra la sfida di parlare di donne in un momento difficile – spiega la promotrice dell’evento, l’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Grado, Federica Lauto-. Troppo spesso l’intolleranza la fa da padrona e su certe conquiste sembriamo essere tornati indietro di secoli. Vogliamo parlare di donne con amore e riteniamo che l’8 marzo non sia l’unico momento utile per farlo. Dal 6 all’8 aprile Isola delle Donne coinvolgerà anche gli uomini, che parleranno delle donne e con le donne. Grado come luogo di cui parlare ma anche in cui parlare: in questo io credo molto».

 

www.isoladelledonne.com

Precedente La città degli innamorati negli USA Successivo ESCLUSIVA Intervista con il bluesman Sonny Landreth

Lascia un commento

*