Design al Pitti Uomo 2018

PITTI IMMAGINE UOMO 94. I quaderni MY BOOK e HAIKU di NAVA DESIGN negli EDITORIALS

Cala il sipario su Pitti Uomo 94 – Optical Power, tra emozioni pop e richiami rigati che caratterizzeranno il guardaroba maschile dell’estate del nuovo anno. Tra le tante novità presentate spiccano gli Editorials, vetrine di idee allestite per la prima volta a Pitti Immagine Uomo.

Negli spazi-installazione dedicati agli stili di vita dell’uomo contemporaneo e allestiti con oggetti dalla “creatività sorprendente”, ha trovato giusta collocazione Nava Design. Il brand milanese, che ha segnato la storia del design degli ultimi 50 anni, ha dominato la vetrina intitolata PAPER PEOPLE con gli HAIKU, i delicati quaderni dai toni acquerello ideati dal designer Denis Guidone che ricordano il mondo del Giappone e riportano su carta l’effetto naturale di luci e ombre che si sfumano e si schiariscono dall’interno all’esterno di ogni pagina e, dello stesso designer, anche MY WHITE BOOK, MY RED BOOK e MY BLACK BOOK, i maxi quaderni caratterizzati da cover e bordatura colorata.

L’azienda di borse, accessori e stationery ha messo così in mostra, durante uno degli eventi di moda più importanti al mondo, la sua estrema poliedricità, viva dal 1970 e sempre guidata da un unico filo conduttore: il design senza tempo.

Con il set design curato da Sergio Colantuoni e il lifestyle affidato a Maria Giulia Pieroni, gli Editorials di Pitti Uomo hanno dato modo ai visitatori di esplorare l’aspetto fashion della carta e dell’oggetto quotidiano, con Nava protagonista della storia grafica italiana.

www.navadesign.com

Precedente Woodstock Xperience 2018 Successivo Opera on ice un palcoscenico di ghiaccio