Incontro con Paola Lucrezia Anzelmo Classe ed eleganza allo stato puro

20161026-dsc_4546-2_perlotteschmuckIncontro con Paola Lucrezia Anzelmo

Classe ed eleganza allo stato puro

Di Laura Gorini

E’  indubbiamente ricca di fascino e di carisma la fotomodella e testimonial di prestigiosi marchi legati al mondo dei gioelli e della bellezza Paola Lucrezia Anzelmo.

Attualmente ha appena firmato un prestigioso contratto la con la Neuval, un’ azienda che produce prodotti per la bellezza e cura della pelle. Paola ama sottolineare che i loro prodotti sono stati formulati nela cura e nel rispetto dell’ ambiente e degli animali, un argomento che le sta molto a cuore.

Inoltre è stata confermata come testimonial del marchio Lebole, in particolare ora della loro nuovissima linea Potiche, dopo aver prestato la sua immagine per la collezioni Mirto e Fujiama.

11040509_1131044653577353_3174599530775305562_nQuesti gli altri  prestigiosi marchi con i quali ha collaborato:

Look Gioielli, collezione La Vamp

New Glamour Jewerly (collezione MultiColor Collection and Fruit Collection)

Kulto Jewels (gioielli ed orologi)

Bellisama Word, Attimi Gioielli, Daniela Bijoux, Divina Bijioux,

Capricci Pendenti

Robe Code

Fuchs & Elster

Princy Bijoux

Perlotte Schmuck

Catalogo Park Line

13232932_1329356110412872_4917417812051287681_nPaola, il 2016 se ne è andato da un mesetto buono, ma che anno è stato per te?

Direi che è stato l’ anno delle sorprese e di molti sogni realizzati, quindi il 2016 è stato qualcosa di davvero bello e decisamente  ricco di tante cose da ricordare.

Se dovessi dargli un volto quale  gli daresti e perchè?

Oh mamma, non sono molto brava a dare i voti , ma credo si meriti un 9.  Avrei voluto dagli un 10 , ma è bello credere che qualcosa di ancora più bello possa sempre accadere anche se sono contenta anche cosi. Del resto  è sempre magico poter aspettarsi altre novità che possano rendere la vita una continua sorpresa.

A proposito di numeri; qual’è il tuo numero preferito e perchè?

Che bella domanda! Allora il mio numero preferito è il 19 . Tutti i mesi attendo il 19 e mi aspetto che qualcosa di particolarmente significativo accada, però, essendo io una persona molto lenta,  non per nulla gli amici mi chiamano “paciosa” causa il mio carattere molto tranquillo,  do sempre un pò di tempo in più al giorno 19, quindi diciamo che dal 19 al 23 aspetto ogni mese qualcosa di bello. La mia predilezione per il 19 risale ad un episodio a dir poco bellissimo accaduto qualche anno fa. Ma per ora non vi rivelo quale! ( ride)

Sei forse scaramantica?

No, non lo sono. Posso prendere lì aereo venerdi 17 senza alcun pensiero, però ho la caratteristica del giorno 19 come ti ho accennato poco fa!

Molti credono di poter spiegare ogni cosa in maniera razionale, spesso con l’ utilizzo dei numeri… Tu che ne pensi?

Non tutto si può spiegare razionalmente, tuttavia tante volte è abitudine di noi esseri umani  quella di voler spiegare tutto, incasellare ogni cosa  ma credo che  le cose più belle non si possano spiegare razionalmente ma si possono solo sentire nel cuore.

Toglici una curiosità: a scuola te la cavavi meglio nelle materie scientifiche o letterarie?

Letterarie, con una facilità nello scrivere temi e storie di fantasia. Una volta ho scritto un tema dedicato alla mia cricetina Minù alla quale volevo molto bene e la maestra me lo ha fatto leggere davanti a tutta la classe: ancora adesso ne conservo il piacevole ricordo.

Se non erro tu sei molto brava anche a disegnare e a creare oggetti artistici con le tue mani…

Sì, mi fa piacere parlarne: mi piace creare degli oggetti per decorare la casa, nel mio stile. In genere decoro cuori o creo degli elementi di arredo. Una volta terminato il lavoro, mi siedo a guardare cosa ho realizzato e cerco di vedere se sono riuscita a creare  qualcosa che susciti una sensazione di armonia , di leggerezza e di dolcezza. Se sento che l ‘oggetto mi rimanda queste sensazioni , parto da lì per migliorarlo ulteriormente. Ho una stanza dove creo, ha le pareti sui toni del rosa molto tenue e  quando entro li è come se tutto il mondo fuori scomparisse, mi immergo solo in questa atmosfera , vicino a me una tazza di te caldo che è la mia bevanda preferita.

A proposito: qual’è la tua idea di ispirazione?

L’ ispirazione è per me un “sottile” e lieve pensiero che mi comunica sensazioni leggere e belle . Parto da li per tradurlo in qualcosa di materiale, ma che possieda questa “impronta”.

E di arte?

Secondo me l’ arte deve comunicare bellezza e sentimenti positivi in chi guarda, “trasportare in un mondo “più alto”.

L’ arte come mezzo per poter accedere ad un mondo dove tutto è elevato al massimo, migliorato, dove ogni sogno è possibile. Il mondo “perfetto” dove rifugiarsi per vivere sensazioni magiche.

E per concludere: vuoi mandare uno speciale augurio ai nostri lettori?

Con piacere e, siccome amo tanto il colore rosa, rivolgo loro un magico augurio tutto rosa per l’ appunto!

Precedente MARTA LOCK E CENTRO MEDICO TURATI PER IL CENTRO ITALIA Successivo Intervista alla scrittrice Silvia Brindisi